Back

Cambiare vita e cucirsi una vita su misura: intervista all’artigiana del cucito – La Bizzara

Conosciamo Giulia, animo gentile che vagando per il mondo ha trovato la sua strada, si è cucita una vita su misura e oggi è un’artigiana del cucito.

 

Cosa fai nella vita?

Nella vita sono una ragazza creativa e cerco di esprimere il mio amore per quello che faccio tramite le mie creazioni.

Non so ancora bene cosa voglio fare da grande, ho mille progetti ai quali continuamente penso, però so CHI voglio essere e l’idea che ho di me da GRANDE è quella di un’anima tranquilla, un’anima che ha finalmente fatto pace con se stessa e che sta bene con se stessa.

Ad oggi quindi quello che faccio è cercare di arrivare alla serenità d’animo.
Sono una sognatrice cronica e affronto la vita con allegria, pazzia e tanti sorrisi.

 

Quale passione guida la tua vita?

Ad oggi la passione per il cucito. Dico ad oggi perchè le passioni possono arrivare ed essere coltivate in qualsiasi momento, anche quando meno ce lo aspettiamo. Così come lo è stata quella del cucito.

 

Se ti dico onda che cosa pensi?

Penso all’onda del reef del cartone animato Oceania.

Immagino che la mia risposta possa far sorridere, ma io paragono quell’onda agli ostacoli della vita che possono sembrare insormontabili, ma non impossibili.

Dopo quell’onda così grande e impetuosa c’è il mare aperto e credo che la sensazione che si provi una volta superata sia la stessa che si può provare dopo un momento difficile o dopo aver cercato di arrivare ai propri sogni.

La “tranquillità” del mare aperto.

 

La prima onda che ti ha travolto e ha cambiato qualcosa nella tua vita?

La prima onda è stata la visione del documentario “The True Cost”. Un giorno di quattro anni fa, su consigio di una ragazza decido di guardarlo, senza sapere ovviamente quello che mi aspettasse. Il film tratta l’argomento della fast fashion e di tutti gli impatti sociali, psicologici e ambientali che questo fenomeno ha.

Oltre ad aver versato un sacco di lacrime per le ingiustizie e per aver visto situazioni drammatiche, mi è salita un sacco di rabbia perchè mi sono resa conto che facevo parte anche io di quella cerchia di persone che acquistavano indumenti a basso costo o acquistavano più di quello che poteva realmente servire.

L’impatto emotivo che questo film ha avuto su di me è stato davvero grande e mi sono subito attivata per attuare un cambiamento nelle mie scelte. Ho iniziato ad acquistare da brand con idee etiche, ad acquistare abiti usati, ma soprattutto ho imparato a cucire.

Infatti tra le soluzioni per avere un approccio più etico nel mondo dell’abigliamento c’era anche cucire i propri abiti. Questa scelta è stata fatta non solo per la questione etica, ma anche e soprattutto perchè volevo crearmi accessori e vestiti solo per me,unici. Ecco perchè due anni fa ho creato il mio brand “La Bizarra”.

Creo fasce per capelli utilizzando stoffe africane, ma spero di poter un giorno creare la mia linea d’abbigliamento.

Potrebbe interessarti: cambiare vita e reinventarsi

Dove ti ha portata quell’Onda?

Quest’onda mi ha portato a scoprire una passione. Quando ero ragazzina vedevo i miei amici avere la passione per lo sport, chi aveva la passione per la scrittura, chi per uno strumento musicale, io invece non riuscivo ad averne neanche una. Mi sono sforzata per tanto tempo di cercare qualcosa che mi piacesse fare e in cui fossi brava, ma niente. Mi ero un po rassegnata al fatto che non sarei riuscita a coltivare nessuna passione. Invece, quando ormai non ci speravo più ecco che all’improvviso è arrivata.

 

Quindi possiamo dire che quell’onda é stata motivo di riflessione, una guida, una spinta al tuo cambiamento? 

Assolutamente si. Senza quest’onda non sarei arrivata a scoprire di essere brava a fare qualcosa, a creare qualcosa con le mie mani.

Grazie a quest’onda ho iniziato a credere un po’ di più in me stessa, nonostante i momenti di sconforto e nonostante le mille paure.

Grazie a quest’onda anche io faccio qualcosa per salvare un granellino di mondo.

 

Che ruolo giocano l’ispirazione ed esempi nel percorso di chi vuole vivere la propria vita a pieno e all’insegna di una mission/propria passione?

Credo che l’ispirazione sia la base per tutti quelli che vogliono realizzare i propri sogni.

Abbiamo tutti cercato di rincorrere un obiettivo nella nostra vita,sia che fosse un obiettivo legato alla realizzazione personale o anche semplicemente un obiettivo materiale e prima o poi può succedere di cadere nello sconforto, di non sentirsi all’altezza di certe situazioni o di perdere la motivazione, ed è qui che secondo me giocano un ruolo importante gli esempi di altre persone.

Quando una persona insegue i propri sogni e vive la sua vita a pieno può essere una grande fonte d’ispirazione ed esempio per molte altre. Io nel periodo in cui ho iniziato ad approciarmi al mondo del cucito ho avuto diversi esempi di persone delle quali provo un’infinita ammirazione e che mi hanno aiutata a a continuare e a non mollare questa passione nonostante le prime cuciture fossero dei veri disastri.

 

Sei stata invitata a prendere parte di partner ufficiale di Ondadì perché hai acettato?

Ho accettato perchè credo che Onda di sia un progetto in grado di aiutarmi a superare i miei limiti con l’ispirazione di tutte le persone che ne fanno parte e spero a mia volta di essere per qualcuno anche io un’onda travolgente d’ispirazione.

 

Un’onda di contenuti su creazioni bizarre sta per travolgerti.

 

Post a Comment