Back

Nina: “vuoi cambiare vita? Segui te stesso” intervista

 

Oggi conosciamo Nina, una delle founders di Ho cambiato vita il progetto racconta le storie di chi ha cambiato tutto o di chi abbraccia il cambiamento e la vita in tutte le sue forme e le sue evoluzioni.

  • Ci racconti chi eri e com’era la tua vita prima del cambiamento?

Chi ero prima di cambiare vita.

Una ragazza che tentava di compiacere il mondo, confusa, dubbiosa sulle proprie capacità e, negli ultimi anni prima del cambiamento, piuttosto infelice e irrequieta. Non riuscivo ad accettare che il mondo non fosse un posto dove il bene il trionfa sul male, dove gli esseri umani si capiscono e si aiutano, dove ognuno è libero di essere, senza maschere, etichette, apparenze. Non riuscivo a bastarmi da sola quindi cercavo appoggio e approvazione da chiunque tranne che dall’unica persona di cui avrei davvero dovuto averla: da me stessa.
La mia vita prima del cambiamento era, in realtà, una vita serena. Non mi è mai mancato nulla, l’affetto della famiglia, i mezzi materiali per realizzare i miei sogni, il lavoro, gli amici. Avevo tutte le carte in regola per diventare una persona realizzata ma mi mancava la cosa principale: la consapevolezza di chi fossi come persona, cosa volessi dalla mia vita, come volevo viverla al di là delle influenze della società. Mi sentivo soffocare in una realtà sempre più stretta che non mi apparteneva.
Provavo un disagio che non riuscivo a risolvere.

  • A cosa devi la tua più grande evoluzione?

La mia più grande evoluzione la devo a persone che mi hanno ispirata e formata. Viaggiatori, spiriti liberi, giovani imprenditori, scrittori, psicoterapeuti. Prima ancora di viaggiare, prima ancora di trasferirmi dall’altra parte del mondo, quello che mi ha aperto la mente e mi ha dato la forza di cambiare è stato avere gli stimoli giusti.

  • Ovvero qual è l’onda di eventi che ha rivoluzionato la tua vita? Come l’ha rivoluzionata?

L’onda di eventi che ha rivoluzionato la mia vita include letteralmente una serie di eventi uno successivo e legato in qualche modo all’altro: un cuore rotto da una relazione malsana che, tuttavia, mi ha fatto crescere tanto, la morte improvvisa e volontaria di un membro familiare, una presa di consapevolezza sul fatto che non sapevo più chi fossi ed un volo solo andata.

  • Potresti elencare le motivazioni che ti hanno portato a decidere/prendere una decisione per cambiare la tua vita?

Il senso di soffocamento che provavo mi ha spinta a reagire.

Non riuscivo più a vivere una vita non mia, a vivere una vita sapendo che non stavo vivendo davvero. Sapevo che potevo cambiare tutto.

  • Hai mai avuto paura di affrontare il cambiamento e le sue conseguenze?

Tutti abbiamo paura dell’ignoto. Anche chi crede di non averne si sente vulnerabile di fronte al cambiamento. Quando i tuoi perché sono più forti delle paure allora la paura indietreggia e lascia spazio al coraggio.

  • Di solito, di fronte ad un cambiamento le persone perdono e acquisiscono qualcosa. Che cosa hai perso e che cosa hai acquisito dopo aver cambiato vita?

Ho perso, momentaneamente la vicinanza della mia famiglia che vive in Italia.
Ho perso l’approvazione di molti.
Ho perso un percorso sicuro e convenzionale a casa.
Ho ricevuto in cambio la libertà, la forza, l’entusiasmo di vivere, l ’avventura, la capacità di rialzarmi sempre e ricominciare da capo e la serenità d’animo. La pace interiore.

 

  • 3 consigli che daresti a chi vuole cambiare vita ma tentenna spaventato di intraprendere un nuovo percorso.

A TE CHE VUOI CAMBIARE VITA:

  1. Definisci i tuoi perchè. Non c’è motivazione più grande del motivo per cui vuoi cambiare tutto. Ricordatelo, perché se non cambi quella resterà la tua realtà, nessuna verrà a salvarti.
  2. Non ossessionatevi con l’idea di cambiare per vivere una vita perfetta subito dopo il cambiamento: il cambiamento è qualcosa che fa parte delle nostre vite e spesso, per trovare te stesso, raggiungere un’equilibrio, vivere a pieno all’insegna della felicità non basta una singola azione: da quella parte tutto un processo di evoluzione in cui starà solo a te continuare ad essere coraggioso per vivere una vita che merita di essere vissuta. Il coraggio più grande sta nelle scelte che facciamo quotidianamente.
  3. Segui te stesso. Nell’era del cambiamento per eccellenza è facile perdersi tra le scelte e le opzioni altrui. Sogni tutte le voci e ascolta solo la tua, solo tu sai cosa ti rende felice e se non lo sai, prova, sbaglia, ricomincia da capo, sperimenta. Il tempo speso per trovare se stessi non è MAI tempo perso ma SEMPRE e solo investito.

NINA

 

Post a Comment